Live Sicilia

Private equity

Fa tappa a Messina la tournée
siciliana del Fondo Cape RS


Articolo letto 500 volte

VOTA
0/5
0 voti

cape, cape rs, fondo chiuso, investimento, pi, private equity, sicilia, simone cimino, Economia
Simone Cimino – fondatore del sistema CAPE e presidente di CAPE Regione Siciliana, torna in Sicilia ed accompagnato dal suo team locale presenterà agli imprenditori del Messinese Cape RS, il primo Fondo Chiuso gestito da una Sgr a partecipazione mista privata-pubblica finalizzato ad investire nel capitale di rischio delle piccole e medie imprese dell’Isola.

L’appuntamento si iscrive nell’ambito di un tour che ha già toccato Palermo e Trapani coinvolgendo associazioni degli industriali, camere di commercio, classe imprenditoriale, associazioni di categoria ed i principali attori del sistema finanziario regionale e che si estenderà su tutti i capoluoghi di provincia siciliani. ùIl roadshow di Messina dal tema “Il Private Equity in Sicilia: finanza innovativa per le imprese”, promosso da CAPE Regione Siciliana in collaborazione con Confindustria Messina, è in programma giovedì 17 luglio 2008 presso il Grand Hotel Liberty (Via I Settembre, 15). Il convegno si aprirà alle 10.30 con il saluto di Ivo Blandina, presidente della locale Assindustria. Seguiranno gli interventi di Simone Cimino e del prof. Francesco Vermiglio. Il dibattito, che chiuderà il roadshow e che coinvolgerà il team locale di Cape RS, tenderà ad approfondire le opportunità connesse allo strumento del private equity sia come strumento di investimento sia come mezzo di crescita a disposizione dell’impresa.
Conseguito nel dicembre dello scorso anno l’obiettivo del primo closing con una dotazione patrimoniale di 33,9 milioni di euro (14,4 provenienti dalla Regione e 19,5 da soggetti privati quali la francese Natixis Private Equity International, Cape Live, lo stesso Management di Cape S.p.A. e Banco di Sicilia S.p.A.), il Fondo Cape RS è già proiettato verso il raggiungimento del secondo closing da chiudere entro novembre 2008.
Nel corso del roadshow di Messina Simone Cimino, originario di Porto Empedocle con laurea alla Bocconi e borsa di studio alla New York University, esporrà gli obiettivi principali della sua mission tutta siciliana: avvicinare le piccole e medie imprese del territorio all’universo Cape e diffondere una nuova cultura imprenditoriale e manageriale basata sulle moderne logiche e gli strumenti del private equity. Il primo passo in tal senso è stato proprio la costituzione del Fondo Cape Regione Siciliana che, una volta investito nel capitale di rischio delle piccole e medie imprese dell’Isola, si propone di traghettarle nel giro di qualche anno verso grandi traguardi anche attraverso processi di aggregazione, l’ingresso di nuovi soci e in taluni casi verso la quotazione in Borsa.

“Il target di raccolta del Fondo – spiega Simone Cimino – non può superare, da regolamento, i 70 milioni di euro. Attraverso questi roadshow itineranti ci rivolgiamo ad imprenditori onesti, convinti delle potenzialità di fare impresa della propria terra e in cerca di un partner che li guidi e li supporti nello sviluppo delle proprie aziende o semplicemente per crescere sotto il profilo della tecnologia e del management. Un rinnovamento culturale ed imprenditoriale cui la Sicilia non può e non deve sottrarsi”.

“Crediamo fermamente in questo progetto – conclude Edoardo Bonanno, direttore generale di CAPE Regione Siciliana e responsabile investimenti del Fondo Cape RS – tanto che abbiamo scelto di dotarci di una struttura locale con base a Palermo e di un team dedicato composto da 5 investment-manager dalle elevate competenze professionali e con un’approfondita conoscenza del territorio. Con queste premesse riteniamo si possa disegnare un nuovo sentiero di crescita per l’economia siciliana”.