Live Sicilia

Palermo, si parte. Oggi inizia il ritiro. I convocati sono 33.
Liverani: "Sarei orgoglioso di essere il capitano"


Articolo letto 474 volte

VOTA
0/5
0 voti

bologna, calcio, Liverani, nocerino, palermo, Pechino, serie a, sirigu
Vacanze finite per il Palermo. Oggi la squadra rosanero riaccende i motori in vista del ritiro. L'appuntamento per la comitiva rosa è a Bologna alla vigilia della partenza per Bad Kleinkirchheim, sede della prima fase del ritiro.

Gli uomini di Colantuono domani mattina raggiungeranno con un volo charter Klagenfurt, capoluogo della Carinzia, per poi spostarsi in pullman a Bad, sede della prima fase del ritiro pre-campionato in programma da domani sino a venerdì 1 agosto. E domani pomeriggio è in programma anche la prima seduta di allenamento.

Sono 33 i giocatori convocati. Amelia, Bresciano e Budan, impegnati il mese scorso con le rispettive nazionali, si aggregheranno alla squadra il 20 luglio. Nocerino e Sirigu salteranno invece la preparazione con i compagni poichè saranno impegnati, con la Nazionale di Casiraghi, ai Giochi Olimpici di Pechino.
Questa la lista diramata dal tecnico rosanero:

PORTIERI:
Agliardi, Fontana ed Ujkani.

DIFENSORI:
Balzaretti, Bovo, Capuano, Carrozzieri, Cassani, Dellafiore, Kjaer, Raggi e Romeo.

CENTROCAMPISTI:
Caserta, Ciaramitaro, Di Matteo, Guana, Jankovic, Liverani, Migliaccio, Simplicio e Tedesco.

ATTACANTI:
Cani, Cavani, De Melo, Lanzafame e Miccoli.

Alla vigilia del ritiro molti dei protagonisti in maglia rosa si sono lasciati andare a previsioni che, il pubblico palermitano, spera non saranno smentite. Il centrocampista Fabio Liverani, intervistato a Rgs ha detto che sarebbe orgoglioso di indossare la fascia di capitano: "Se sarò io il capitano? Sono scelte che riguardano la squadra e l’allenatore ma anche la società ha un suo peso specifico in questo argomento - ha spiegato Liverani - Per me non è una priorità ma se dovessero esserci i presupposti per essere il capitano ne sarei davvero orgoglioso. Per me sarebbe un grande onore oltre che una reponsabilità".
Liverani ha fatto poi un confronto tra il Palermo e la Fiorentina. "Il club viola ha il vantaggio di lavorare ormai da quattro anni su un certo tipo di progetto, noi samo solo al primo ’step’. Non vedo, in queto momento, nel Palermo un Mutu della Fiorentina ma tanti giocatori di qualità che hanno grande entusiasmo e voglia di recitare un ruolo da protagonisti". Secondo l'ex centrocampista viola, però, il Palermo potrà recitare un ruolo di primo piano nel torneo che prenderà le mosse il 30 agosto: "Il presidente Zamparini dice che l’obiettivo minimo è il sesto posto? E’ giusto avere ambizioni importanti, se partiamo bene possiamo recitare un ruolo da protagonisti - ha dichiarato Liverani - Con un po’ di bravura e di fortuna possiamo collocarci a ridosso della grandi squadre ma è necessario che Palermo, in virtù anche del blasone, della piazza e dell’entusiasmo del presidente che non si tira mai indietro nei suoi investimenti, mantenga negli anni una collocazione e una identità permanente a ridosso delle grandi squadre".

Sulla stessa lunghezza d'onda il portiere del Palermo, Alberto Fontana, che, contattato da stadionews.it, ha sottolineato che la caratteristica principale di una squadra, deve essere il gruppo. "E’ fondamentale - ha detto Fontana a stadionews.it - il gruppo prima di tutto. Bisogna, comunque, conoscersi bene in campo, sarà importante. E’ nato un buon Palermo - ha aggiunto l’estremo difensore - il campo poi sarà il miglior giudice. Noi abbiamo delle ambizioni importanti, credo che il Palermo ha dimostrato negli anni di essere un’ottima realtà, di avere dimostrato di poter stare abitualmente nella parte sinistra della classifica". Dal punto di vista personale Fontana ha ribadito che intende giocarsi le sue carte:"Deciderà l’allenatore, parlerà il campo. Amelia è un grandissimo portiere - ha sottolineato Fontana a stadionews.it - ma io sono abituato a lottare fino alla fine, ricordiamoci anche che c’è Agliardi. Offerte? Si, qualche movimento c’è stato, ma non mi piace parlare di mercato, la mia volontà è sempre stata quella di restare a Palermo, io voglio solo i colori rosanero".

Il Palermo n.9 è dedicato ad un'intervista esclusiva all'allenatore Stefano Colantuono che annunciava alla nostra redazione la sua intenzione di restare legato alla squadra rosanero