Live Sicilia

Nel Catanese

Scoperto giro di fatture false
Coinvolta società di Augusta


Articolo letto 552 volte

VOTA
0/5
0 voti

augusta, caltagirone, falso in bilancio, guardia di finanza, reati, società, violazioni amministrative, Cronaca
Falso in bilancio, appropriazione indebita, emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti: sono questi i reati contestati dalla Guardia di finanza ad alcuni soci e all'intero consiglio di amministrazione – composto da sei persone - di una s.p.a. con sede a Caltagirone, attiva nel campo della fornitura di apparecchiature per centri estetici. Secondo gli investigatori, che hanno condotto le indagini sull'intero territorio nazionale e nella Repubblica di San Marino, la società avrebbe "aiutato" altre aziende ad "ottimizzare" il carico fiscale, attraverso un giro di fatture false per diverse centinaia di migliaia di euro. La società non risulta avere versato le imposte (Iva, Ires ed Irap) e le ritenute operate, e non avrebbe presentato le dichiarazioni dei redditi e depositato i bilanci. Oltre alle responsabilità penali sono state contestate violazioni amministrative per quasi un milione di euro.