Live Sicilia

Cultura

EXPA, protesta
contro il torpore
culturale


Articolo letto 497 volte

VOTA
0/5
0 voti

cultura, expa, kalsa, palermo, protesta, Cultura e Spettacolo
Stanchi dell'assenza di prospettive e di istituzioni che non tutelano a dovere chi fa cultura in città, i responsabili di EXPA, a Palermo, hanno lanciato un nuovo appello affinchè la città si risvegli dal torpore culturale. Dal 2 al 20 agosto, infatti, lo spazio è rimasto chiuso proprio per la mancanza di iniziative culturali.

Di seguito l'appello dei titolari:

EXPA....la cultura resta in ferie
È giunto il 20, ma EXPA ancora non riapre.
Non ci sono le condizioni. Appuntamento rimandato. Non è ancora cambiato nulla, la Kalsa è sempre più spenta, forse irrimediabilmente,sono tornati anche gli scippi, i vicini continuano a posteggiare nell’area pedonaleed i vigili continuano a non farsi vivi,ma è sicuramente cambiata la nostra consapevolezza di aver fatto un buon lavoro in questi anni,lo evidenzia l’emozionante attestazione di stima delle centinaia di sottoscrizioni all’appello che abbiamo lanciato ad inizio agosto su www.expa.org. Attendiamo risposte a progetti presentati sia ad enti pubblici che privati, ma l’immobilismo di agosto certo non aiuta e la testa intanto va soprattutto alla causa civile,incombente e sprezzante, che accorcia le prospettive, che appesantisce l’entusiasmo.Ringraziamo chi ci sostiene ed esorta e anche chi ci vorrebbe scorticare.
Continuate a sottoscrivere l’appello, passate parola, il sostegno dell’opinione pubblica è un arma fondamentale per la nostra “sopravvivenza”,perché pur sempre di “sopravvivenza” si parla.