Live Sicilia

Criminalità

Carabinieri e bersaglieri
compiono due arresti


Articolo letto 484 volte

VOTA
0/5
0 voti

arresti, carabinieri, militari, operazione strade sicure, pattuglia mista, Cronaca
L' operazione "Strade sicure" mette a segno un colpo. In manette è finito un cittadino algerino, Tarek Belferagui,33 anni, arrestato da una pattuglia interforze formata da un carabiniere della stazione Porta Montalto (Palermo) e da due militari del sesto reggimento bersaglieri di Trapani.

La pattuglia stava compiendo il suo rituale giro a piedi per le vie del centro quando in piazza Giulio Cesare hanno avvistato un extracomunitario con fare sospetto. Quando ha capito che i militari gli si stavano avvicinando, l'immigrato si è dato alla fuga a piedi. I militari si sono messi all'inseguimento riuscendo a bloccare l'algerino in via Pietro Balsamo. Dopo una perquisizione personale, l'uomo è stato trovato in possesso di 6 panetti di hashish dal peso di 100 grammi l'uno, oltre cento euro ritenuto provento dell'attività illecita.

Questa mattina, invece, nel quartiere Brancaccio una pattuglia mista, un carabiniere della Stazione di Palermo Centro e due militari del 6° reggimento bersaglieri di Trapani, hanno arrestato Robert Hajrizikossovaro, 20 anni, già destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

Il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Teo Luzi ha espresso "compiacimento" per "la brillante operazione" condotta dalla pattuglia mista. "Si tratta di un comportamento - ha aggiunto - che denota elevato senso del dovere e particolare attenzione alle esigenze dei cittadini palermitani. Nei 45 giorni di servizi fino ad ora svolti, queste pattuglie miste hanno riscosso il plauso della gente che ha percepito una maggior sicurezza nel vedere all'opera questi ragazzi".