Live Sicilia

Siracusa

Arrestata latitante
sfuggita all'operazione "Nemesi"


Articolo letto 870 volte

VOTA
0/5
0 voti

avola, carcere, carmela quadrella, Catania, custodia cautelare, estorsioni, latitante, mafia, operazione nemesi, Cronaca
Era latitante dal 1 luglio scorso quando era sfuggita all'operazione "Nemesi", i carabinieri l'hanno scovata a casa di un'amica a Siracusa.

Si tratta di Carmela Quadarella, 49 anni di Avola. La donna, nei cui confronti pendeva un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Dda di Catania per associazione a delinquere di stampo mafioso ed estorsione, era ricercata dall'1 luglio scorso, da quando cioè era sfuggita al blitz dell'operazione antimafia "Nemesi", che ha consentito di smantellare un clan operante nella zona sud della provincia di Siracusa e dedito alla gestione, al controllo ed all'esercizio di bische clandestine, alle estorsioni, al traffico di ingenti quantità di cocaina, hashish e marijuana, alla detenzione illegale di armi e al sequestro di persona.
Carmela Quadarella è stata rintracciata all'interno di un appartamento di proprietà di B.S., 58 anni, di Siracusa, denunciata per favoreggiamento personale, per averla ospitata. L'arrestata è stata accompagnata presso la casa circondariale di Catania, Piazza Lanza. A.C.