Live Sicilia

Stragi di mafia del '92

Chieste condanne per nove imputati,
assoluzione per Aglieri


Articolo letto 657 volte

VOTA
0/5
0 voti

aglieri, borsellino, condanne, falcone, imputati, strage, Cronaca
In Cassazione si sta celebrando l’ultimo grado del processo per le stragi di mafia del 1992 in cui morirono i giudici Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e il personale delle loro scorte.

Il procuratore generale, Carlo Di Casola, ha chiesto ieri la conferma delle condanne emesse dalla Corte d’assise di Catania nel 2006, tranne per Salvatore Montalto e Salvatore Buscemi, per cui è stato chiesto un nuovo rinvio in Corte d’appello, e per Pietro Aglieri per cui è stata chiesta l’assoluzione.
Le condanne inflitte in appello riguardano i capi mandamento che hanno partecipato alle riunioni guidate da Totò Riina, in cui vennero decise le due stragi. Salvatore Montalto, Giuseppe Farinella e Salvatore Buscemi erano stati condannati all'ergastolo per tutte e due le stragi. Giuseppe Madonia e Giuseppe Montalto all'ergastolo per Capaci. Carlo Greco, Pietro Aglieri, Nitto Santapaola, Mariano Agate e Benedetto Spera all'ergastolo per via d'Amelio. Antonino Giuffrè aveva avuto 20 anni e Stefano Ganci 26, in quanto collaboratori di giustizia. Dodici dei tredici imputati avevano fatto appello alla Suprema corte.
La Cassazione ha riunito i procedimenti per le stragi. Un processo che era già passato da Roma che aveva subito un rinvio perché gli ermellini avevano chiesto per le condanne di "verificare il concorso morale degli altri capi mandamento".

A.C.