Live Sicilia

Nel Palermitano

Trovate altre armi a Corleone
denunciati due giovani


Articolo letto 732 volte

VOTA
0/5
0 voti

armi, arsenale, calibro 32, corleone, detenzione illegale, palermo, polizia scientifica, Cronaca
Ancora un ritrovamento sospetto nelle campagne di Corleone, in provincia di Palermo. Già il 7 settembre scorso i carabinieri avevano rinvenuto, nascosto in un cespuglio, un marsupio all’interno del quale si trovava una pistola a tamburo, calibro 32, avvolta in un foglio di carta con 25 cartucce. Nei giorni scorsi agenti del commissariato di Corleone hanno trovato un piccolo arsenale in una masseria.

Un revolver a tamburo, calibro 38, con 50 cartucce; una pistola di grosso calibro; polvere da sparo e cartucce per fucili da caccia, calibro 12. Tutte le matricole delle armi sono illeggibili. Le armi sono state scoperte in seguito a una perquisizione all’interno di una masseria nelle campagne corleonesi, adibita ad allevamento, conservazione di alimenti e deposito per attrezzi agricoli. Le armi, le munizioni e la polvere da sparo si trovavano all’interno di un sacchetto in plastica e avvolte con stoffe. Altre sono state trovate all’interno di una cassa in legno nascosta in una intercapedine ricavata nella parete.
Due giovani, di cui uno minorenne, sono stati denunciati per detenzione illegale di armi, munizioni e materiale esplosivo. I due apparterebbero a una famiglia del luogo dedita all’agricoltura, sono celibi e incensurati avevano la disponibilità del luogo.
Le armi appaiono in buono stato, ben funzionanti, con i meccanismi di sparo oliati. Sono state inviate al gabinetto regionale di polizia scientifica per verificare se siano state utilizzate di recente.