Live Sicilia

Il premio

Buzzurro
all'Efebo d'Oro


Articolo letto 448 volte

VOTA
0/5
0 voti

agrigentino, chitarrista, Francesco Buzzurro, gabriele muccino, musicista, nino martoglio, premio, premio di poesia dialettale, premio internazionale efebo d'oro, pupi avati, ruggero gabbai, Salvatore Di Marco, silvio muccino, Cultura e Spettacolo
La sua chitarra sta conquistando tutti: registi, sceneggiatori, scrittori, organizzatori di prestigiosi premi e, soprattutto, il pubblico. Francesco Buzzurro, una delle colonne portanti della più grande formazione siciliana l’Orchestra Made in Sicily, si può davvero dire che stia attraversando il suo momento migliore. Il musicista agrigentino sarà ospite d’onore della serata conclusiva del Premio internazionale Efebo d’Oro 2008, che si svolgerà sabato 4 ottobre (ore 21.15) presso il Museo archeologico di Agrigento ed alla quale parteciperà in veste di testimonial il regista Pupi Avati.

Tre i momenti musicali che l’artista regalerà al pubblico nell’arco della serata, in scaletta “Memoria ritrovata”, “Terra” e “Mare nostrum”, brani tratti dalla colonna sonora (sua la firma) del film “Io Ricordo” di Ruggero Gabbai (prodotto da Indiana Production di Silvio e Gabriele Muccino, insieme a Marco e Daniele Cohen e Fabrizio Donvito), e che ha come protagonista un altro agrigentino doc l’attore Gianfranco Jannuzzo, ma anche alcuni pezzi legati alle più suggestive colonne sonore che hanno accompagnato la storia del cinema.

Ma i quadri musicali che Francesco Buzzurro dedicherà all’Efebo d’Oro non si concludono qui.

E con un pizzico d’orgoglio, di matrice tutta agrigentina, il chitarrista aggiunge “ sono davvero felice ed emozionato di suonare davanti al pubblico della mia città che, in questi anni, mi è sempre stato vicino. Ed è per questo motivo – prosegue - che ho in serbo una sorpresa, in programma ci sarà spazio per una vera e propria anteprima”. Francesco Buzzurro ha infatti deciso di anticipare agli spettatori della Valle dei templi alcuni brani tratti da “L’Esploratore”, questo il titolo del suo ultimo lavoro, in registrazione proprio in questi giorni, e che consiste in una raccolta di musica etnica d’autore per chitarra solista, un viaggio esplorativo per raccontare a suon di note le diverse culture del mondo.
Il nuovo disco prodotto dall’etichetta Made in Sicily di Alfredo Lo Faro uscirà sul mercato a dicembre.

Francesco Buzzurro, domenica 5 ottobre (ore 20,00) sarà sul palco di Piazza Umberto I a Grotte (Ag) per partecipare alla serata conclusiva della VI edizione del Premio di Poesia dialettale “Nino Martoglio”.

La giuria del Premio, presieduta dal professore Salvatore Di Marco e coadiuvata per il settore musicale da Joe Castellano, consegnerà al chitarrista agrigentino uno speciale riconoscimento per gli elevati meriti artistici e compositivi raggiunti e per avere contribuito con la sua sensibilità a diffondere la musica siciliana di qualità nel mondo.