Live Sicilia

Ragusa

Erano 3000 i morti assistiti dall'Asl
La Finanza scopre una maxi-truffa


Articolo letto 421 volte

VOTA
0/5
0 voti

asl, assistenza sanitaria, deceduti, erario, fiamme gialle, finanza, indagini, medici di famiglia, morti, pazienti, polizia tributaria, ragusa, Cronaca
Tremila "pazienti" deceduti usufruivano a Ragusa dell'assistenza sanitaria. Lo ha scoperto il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza che ha eseguito un articolato piano di accertamenti per verificare il buon funzionamento di alcuni uffici dell'Asl iblea.

Molti dei soggetti che usufruivano dell'assistenza sanitaria erano deceduti da anni, qualcuno addirittura nel 1990, ma risultavano ancora in carico ai medici di famiglia. Il danno all'Erario stimato dalle Fiamme Gialle ammonta a circa 500 mila euro. Per le indagini la Guardia di Finanza si e' servita di un software tramite il quale ha incrociato migliaia di dati pervenuti dai tutti i dodici Comuni Iblei e dall'Asl 7.
Copia della relazione sulle indagini e' stata inviata alla Procura della Repubblica di Ragusa e alla Corte dei Conti di Palermo, per il recupero del danno erariale.