Live Sicilia

Sanità

Cardiologia: Al "Civico" di Palermo
una e-mail per monitorare i pazienti


Articolo letto 919 volte

VOTA
0/5
0 voti

cardiologia, controllo diagnostico, defibrillatori automatici, francesco licata, monitoraggio, ospedale civico, osservazione, salute, Extra
Una email per monitorare il cuore. Nell'Unità Operativa di Cardiologia dell'Azienda Ospedaliera Civico di Palermo è possibile per alcuni pazienti inviare i dati del pacemaker-defibrillatore attraverso il computer. Un medico, in ospedale, li studierà, e terrà sotto osservazione le condizioni di salute del paziente.

E' la nuova frontiera del controllo diagnostico e terapeutico a domicilio di soggetti portatori di defibrillatori automatici. Dopo la fase di sperimentazione in alcuni ospedali italiani, il sistema di monitoraggio è stato avviato anche all'Ospedale Civico.
Riguarda in particolare pazienti che hanno già avuto un arresto cardiaco o che hanno una cardiopatia ad altro rischio per la quale necessitano di controlli frequenti e di un canale diretto con il medico. "Questa innovativa modalità di monitoraggio consente di migliorare l'appropriatezza, e la qualità del servizio", sottolinea il primario dell'Unità Operativa di Cardiologia, Amerigo Stabile. "Si ottimizzano, inoltre, le risorse dedicate al controllo dei pazienti - continua Stabile - e si migliora la gestione del tempo di lavoro e degli accessi ospedalieri, riducendo il numero dei ricoveri ai reali casi di urgenza". Il sistema permette di trasmettere i dati, e quindi la connessione con l'Ospedale, da qualsiasi parte d'Italia.
I pazienti che fanno uso del monitoraggio all'Ospedale Civico in questa fase iniziale sono circa trenta, ma altri saranno "reclutati" dal gruppo degli elettrofisiologi (medici cardiologi) che seguono il progetto. Il direttore generale dell'Azienda Ospedaliera Civico, Francesco Licata di Baucina, afferma che "questo nuovo servizio offerto dall'Ospedale dimostra l'alto grado di professionalità degli operatori dell'Unità Operativa di Cardiologia, all'avanguardia nel panorama nazionale".