Live Sicilia

Nel Palermitano

Dispersione scolastica,
venti denunce a Monreale


Articolo letto 564 volte

VOTA
0/5
0 voti

denunce, dispersione scolastica, furto di energia, istituto d'arte di monreale, minori, Monreale, obbligo scolastico, omissione, Cronaca
I carabinieri di Monreale, in provincia di Palermo, hanno denunciato 20 persone, esercenti patria potestà, responsabili di aver consentito che i figli non andassero alla scuola dell’obbligo così come previsto dalla legge.

Si tratta di 9 coppie e di due madri singole con figli di età compresa fra i 13 e i 16 anni. Chiamati a giustificare il motivo dell’omissione, tutti i genitori hanno riportato che si tratta di una libera scelta dei propri figli che non vogliono andare a scuola. L’indagine è stata possibile grazie alla collaborazione dell’Istituto d’arte di Monreale e del tecnico per geometri di Palermo che hanno fornito ai militari le liste dei giovani che disertavano le lezioni regolarmente. A seguito di accertamenti è stato riscontrato, comunque, che nessuno dei casi trova origine in un contesto di degrado sociale.

I militari di Monreale hanno, inoltre, denunciato sei persone - B.A. 347enne, S.B. 35enne B.S. 26enne C.L. 25enne e G.F. 78enne – denunciati a piede libero per furto di energia. I contatori delle loro abitazioni erano allacciati alla rete pubblica. I cavi utilizzati sono stati sequestrati dai carabinieri.