Live Sicilia

Nel trapanese

Pensionata trovata morta:
ecco l'arma del delitto


Articolo letto 783 volte

VOTA
0/5
0 voti

arma, carabinieri, gianvito galia, la sicilia, mariella milena, morta, omicidio, pensionata, Valderice, Cronaca
Svolta nelle indagini sul giallo di Valderice. Sarebbe dell'ex agente di polizia Gianvito Galia la pistola che ha ucciso il 2 ottobre scorso la pensionata Mariella Milana trovata morta a casa sua, a Valderice, nel Trapanese.

Secondo quanto riportato dal quotidiano 'La Sicilia', i carabinieri del Ris di Messina hanno accertato che l'arma trovata durante una perquisizione a Galia è qualla che ha fatto fuoco sulla ex dipendente dell'agenzia dell'entrate di Trapani.

L'ex agente è stato arrestato quando vicino casa sua fu trovata una calibro 38 a tamburo con decine di proiettili uguali a quelli scoperti sulla scena del delitto. Galia, vistosi scoperto, avrebbe impugnato l'arma contro i suoi ex colleghi ma è stato subito disarmato e arrestato. Qualche giorno dopo si è suicidato in carcere. Su di lui pesava già una condanna a 24 anni per l'omicidio di un giovane trapanese. Galia era uscito di prigione per fine pena anticipato. "La Procura di Trapani - sottolinea il procuratore di Trapani, Giacomo Bodero Maccabeo, che coordina l'indagine - non ha ancora ricevuto il rapporto del Ris di Messina sull'arma sequestrata".