Live Sicilia

Rapina in villa

Palermo, riconosce il suo aggressore
da una foto sul giornale: arrestato


Articolo letto 474 volte

VOTA
0/5
0 voti

aggressione, antonino mastrosimone, arresti domiciliari, carcere, cocaina, giornale, irruzione, mondello, reato, spaccio, spaccio di droga, villa, zen, Cronaca
Il 9 settembre aveva fatto irruzione in una villa di Mondello aggredendone i proprietari. Oggi Antonino Mastrosimone, pluripregiudicato 29enne già agli arresti domiciliari per spaccio di droga, è stato portato in carcere proprio perchè autore di quel reato. In quell'occasione l'uomo riuscì ad impadronirsi di oro, 400 euro in contanti e una macchina fotografica.

Sorpreso dalla padrona di casa, Mastrosimone prima si scagliò contro la donna e successivamente riuscì a fuggire dall'abitazione. Soltanto alcuni giorni dopo, però, l'uomo fu arrestato perchè sorpreso a spacciare cocaina nei pressi dello Zen. Riconosciuto dalla proprietaria della villa di Mondello in una foto pubblicata sui giornali, a Mastrosimone, che nel frattempo era agli arresti domiciliari, è stata notificata oggi l'accusa per quel reato e condotto in carcere.