Live Sicilia

Legambiente

Salvalarte Sicilia
riparte da Carlentini
e Caltagirone


Articolo letto 790 volte

VOTA
0/5
0 voti

Il Sicilia Gran tour 2008 di Salvalarte Sicilia, storica campagna di Legambiente per la difesa e la valorizzazione del patrimonio culturale minore, giunta al settimo anno, riparte con due nuove tappe: Carlentini e Caltagirone.

Domani mattina, alle 9, l'appuntamento a Carlentini sarà nell'area archeologica di Leontinoi per le visite didattiche con le scuole. Gli alunni parteciperanno anche a dei laboratori e ad un'animazione teatrale dell'attore Alfio Vasile. Sia le visite che i laboratori proseguiranno anche sabato 22, mentre la mattina di domenica 23 l'area archeologica sarà aperta al pubblico con visite guidate.
Sempre venerdì, alle 10.30, l'altro appuntamento si svolgerà a Caltagirone, nell'aula magna dell'Istituto d'arte per la ceramica Luigi Sturzo, dove avrà luogo il convegno "Officine Vella: dal disegno artigianale all'industria design" che proseguirà il 29 novembre a Castelvetrano.
Alla tavola rotonda, che sarà moderata da Francesco Saverio Brancato, ordinario di tecnologia dell'architettura, interverranno: Francesco Pignataro, sindaco di Caltagirone; Rosario Branciforti, preside dell'Istituto statale d'arte per la ceramica; Sebastiano Russo, presidente circolo "Il Cigno" ONLUS Caltagirone; l'architetto Luigi Belvedere; Biagio Pace, responsabile Salvalarte Caltagirone; Antonio Navanzino dell'accademia di Belle arti Siracusa; Giuseppe Salluzzo, responsabile Salvalarte Castelvetrano; Salvatore Regalbuto, docente corso di restauro ceramico e
Gianfranco Zanna, responsabile Beni Culturali di Legambiente Sicilia.
Il meeting sarà anticipato da una passeggiata didattica: "Quel che resta dell'opera del Vella".
Dal 21 al 29 novembre, presso i locali dell'Istituto d'arte, sarà allestita una mostra con materiali originali delle Officine Vella.
A Castelvetrano il 29 novembre il seminario proseguirà affrontando il tema della "Valorizzazione della terracotta monumentale in Sicilia: l'opera delle officine Vella di Caltagirone ed il Palazzo Signorelli a Castelvetrano".