Live Sicilia

Mafia

Nel Trapanese sequestrati beni
per quasi due milioni


Articolo letto 556 volte

VOTA
0/5
0 voti

agevolazione, cosa nostra, estorzione, guardia di finanza, marsala, polizia tributaria, sequestro, settore edile, Le brevi
Beni per 1.8 mln di euro sono stati sequestrati dal nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Trapani all'imprenditore Maurizio Vincenzo Errera, 38 anni, condannato in via definitiva, nel 2006, per "estorsione consumata con l'aggravante di avere agevolato Cosa Nostra". Il provvedimento riguarda il patrimonio aziendale di due aziende del settore edile che hanno sede a Marsala.