Live Sicilia

Ai Cantieri Culturali della Zisa

Inaugurata a Palermo
la Scuola di Cinema


Articolo letto 765 volte

VOTA
0/5
0 voti

alessandro Rais, antonello antinoro, cantieri culturali zisa, diego cammarata, francesco alberoni, giancarlo giannini, inaugurazione, industria cinematografica, mario milone, por sicilia, scuola di cinema, sicilia film commission, Cultura e Spettacolo

Per i giovani siciliani che sognano di diventare registi è nata a Palermo, in tre padiglioni dei Cantieri culturali della Zisa, una sede regionale del Centro sperimentale di cinematografia - Corso di documentario storico artistico e docufiction. I locali sono stati inaugurati alle 12. Il progetto ha richiesto un investimento di quasi nove milioni di euro, per i quali la Regione ha attinto a risorse del Por Sicilia. La ristrutturazione è stata curata dal comune tra il mese di ottobre 2005 e lo scorso luglio. In cinquemila metri quadrati saranno ospitati, tra l'altro, un dipartimento documentario, un laboratorio sperimentale, un archivio regionale, sei aule, un teatro di posa, una sala visione e una sala cinematografica, un laboratorio fotografico.

All'inaugurazione stamattina erano presenti l'attore Giancarlo Giannini, l'assessore regionale ai Beni culturali Antonello Antinoro, l'assessore comunale all'Urbanistica, Mario Milone, il dirigente generale del Dipartimento regionale Beni culturali, Romeo Palma; Alessandro Rais, presidente della Sicilia film commission; il presidente del Centro sperimentale di cinematografia, Francesco Alberoni. "Oggi si realizza un sogno - ha detto il sindaco Diego Cammarata - questi padiglioni rappresentano una realta' che viene riconsegnata alla citta'. Il mio obiettivo e' quello di creare all'interno di questi spazi una cittadella della cultura, un centro importante per aiutare i nostri giovani, un luogo che possa veramente diventare una fucina per la nostra produzione culturale". L'attivita' della Scuola entrerà a regime da gennaio, con un mese propedeutico per gli allievi selezionati, da cui verranno scelti poi i dodici studenti che saranno formati nel triennio 2009-2011. "La sfida che vogliamo vincere – ha sottolineato l'assessore ai Beni culturali, Antonello Antinoro - è quella di creare un'industria cinematografica in Sicilia, che possa sviluppare progetti, idee e tematiche di grande interesse e contribuire a far conoscere le professionalitaàesistenti sul territorio, dando loro nuove opportunità di lavoro". La gestione del centro sarà affidata alla Fondazione diretta da Francesco Alberoni, che organizzerà i corsi e le attivita' annuali con l'aiuto di docenti come Giancarlo Giannini. "Questo è un posto stupendo - ha commentato l'attore - e spero di poterlo utilizzare a marzo quando verrò in Sicilia per realizzare un prodotto cinematografico di cui sono regista e produttore". "Il centro sperimentale - ha spiegato Alberoni - avrà il compito di realizzare collaborazioni tra l'Italia e altri paesi dell'Europa, per realizzare importanti produzioni con i giovani, come documentari sulla storia della nostra nazione, che potranno avere un ruolo concorrenziale con le produzione di altri paesi del mondo". Dal 10 al 14 dicembre i cantieri culturali ospiteranno anche la terza edizione degli Stati Generali del Documentario, in collaborazione con Doc/it. In programma proiezioni, anteprime e incontri. Ad inaugurare l'evento, che coincidera' con il sessantesimo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, sara' la proiezione del film no profit "All Human rights for all" realizzato da trenta autori e 800 professionisti del cinema italiano.