Live Sicilia

Palermo

E la Curia sfrattò il carretto


Articolo letto 1.178 volte

VOTA
0/5
0 voti

arcidiocesi, artigiano, carretti siciliani, chiudere, franco bertolino, locali, occupazione, piazza sette angeli, sentenza tribunale, spese processuali, Cronaca

Lavora accanto alla Cattedrale di Palermo, ma dovrà andare via. In piazza Sette Angeli c'è il laboratorio dove costruisce e decora carretti siciliani e pupi. Franco Bertolino, 47 anni, artista artigiano che da cinque generazioni, fin da quando il suo antenato decorava le eroiche gesta dei picciotti di Garibaldi sbarcati a Marsala, prosegue la tradizione dei carretti, potrebbe chiudere per sempre la sua attività.

Una sentenza del tribunale di Palermo gli impone, infatti, di andare via entro il 30 dicembre. È l'Arcidiocesi ad aver fatto causa all'artigiano per riavere quei locali che circa dodici anni fa gli erano stati concessi. Adesso la Curia, grazie alla sentenza emessa il 24 settembre scorso, intascherà anche 1.800 euro per ogni anno di occupazione e altri seimila per le spese processuali.