Live Sicilia

Fondazione Sciascia

Esce venerdì il catalogo
"Ignoto a me stesso"


Articolo letto 730 volte

VOTA
0/5
0 voti

Sarà presentato il venerdì, alle ore 16,30 a Racalmuto, il catalogo “Ignoto a me stesso”, dedicato alla collezione di ritratti di scrittori che Leonardo Sciascia, scomparso 19 anni fa, donò alla Fondazione che porta il suo nome. Complessivamente sono 210 i quadri ad olio, a tempera, le acqueforti, le litografie, i disegni, firmati da illustri artisti (alcuni saranno presenti alla presentazione del catalogo) fra cui Piero Guccione, Bruno Caruso, Renato Guttuso, Fabrizio Clerici, Carlo Mattioli, Mino Maccari, Francesco Messina, Camille Pissarro, Raffaele Piraino, Andrea Volo, Auguste Rodin, Marc Chagall, etc. Scorrendo la galleria dei personaggi ritratti troviamo numerosi italiani: Giovanni Meli, Alessandro Manzoni, Luigi Pirandello, Gabriele D’Annunzio, Salvatore Quasimodo, Vitaliano Brancati, Gesualdo Bufalino, Mario Praz, Fabrizio Clerici, Tommaso Campanella, Ardengo Soffici; tanti sono anche i francesi: Voltaire, Denis Diderot, Rousseau, Francois Renè de Chateaubriand, Alphonse La Martine, Stendhal, Henry Becque; ed infine Nicolaj Gogol, Miguel Cervantes, Borges, Erasmo da Rotterdam.
Alla presentazione del catalogo partecipano: le scrittrici Luisa Adorno e Sarah Zappulla Muscarà, il giornalista-scrittore Matteo Collura, il prof. Valter Pinto, dell’Università di Catania e Aldo Scimè, vice-presidente della Fondazione Sciascia. Introduce Antonio Di Grado, ordinario di Letteratura all’Università di Catania e direttore letterario della Fondazione Sciascia. Modera: Felice Cavallaro, inviato del “Corriere della Sera”. Il catalogo è edito da Franco Sciardelli di Milano, uno degli amici più vicini a Sciascia.

A conclusione della serata sarà proiettato il documentario “Come la civetta quando di giorno compare” realizzato da Fabrizio Catalano, nipote di Leonardo Sciascia, attuale direttore artistico del teatro “Regina Margherita” di Racalmuto.