Live Sicilia

Beni Confiscati

Un sacerdote denuncia:
"Ricevute intimidazioni"


Articolo letto 986 volte

VOTA
0/5
0 voti

beni confiscati, boss, calogero musso, contrada fiumelonfo, francesco fiorino, intimidazioni, mafia, polizia, sacerdote, salemi, san vito onlus, Cronaca
Pressioni e intimidazioni sui beni confiscati. E parte la denuncia. "Ho ricevuto pressioni che denuncerò alla polizia". Questo ha detto oggi padre Francesco Fiorino, presidente della Fondazione San Vito Onlus, che gestisce beni confiscati alla mafia. Il sacerdote non ha voluto aggiungere altro. "Comunque - ha aggiunto - non mi sento intimidito da queste pressioni". L'annuncio è stato dato in occasione dell'inaugurazione a Salemi, in contrada Fiumelonfo, dei locali del turismo rurale "Al Ciliegio", realizzati in un'area che apparteneva al boss Calogero Musso. "I mafiosi - ha detto Padre Fiorino - devono comprendere che la loro esistenza è sprecata se continuano ad operare nella violenza e nello sfruttamento delle persone".