Live Sicilia

Castelbuono

Abusivismo edilizio, denunce
e sequestri nel Palermitano


Articolo letto 512 volte

VOTA
0/5
0 voti

abusivismo, abusivismo edilizio, carabinieri Cefalù, castelbuono, denunce, procura termini imerese, sequestri, Cronaca
Nel corso di un'attività coordinata dalla Compagnia Carabinieri di Cefalù e finalizzata alla repressione del fenomeno dell'abusivismo edilizio e del lavoro sommerso, nonchè di controllo relativa alla sicurezza sui luoghi di lavoro, i militari della stazione di Castelbuono, hanno deferito, in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Termini Imerese, una persona ritenuta responsabile della costruzione di un fabbricato senza aver preventivamente ottenuto la previste concessioni edilizie.

Oltre ad essere in una zona soggetta a vincoli sismico e paesaggistico, i lavori del fabbricato erano stati eseguiti in totale assenza di autorizzazione comunale.
Sempre a Castelbuono, i militari, a seguito di un controllo all'interno di un cantiere edile, hanno deferito, in stato di libertà, un imprenditore, in quanto titolare dell'impresa edile che stava eseguendo i lavori, ritenuto responsabile di aver commesso alcune violazioni inerenti la legislazione in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.
A carico del denunciato anche l'assunzione di un operaio "in nero". Le relative sanzioni amministrative comminate, inoltre, ammontano a circa 9mila euro. Disposto, infine, un provvedimento di immediata sospensione delle attività imprenditoriale.