Live Sicilia

cucina

Una ricetta per il pranzo


Articolo letto 1.332 volte

VOTA
4/5
1 voto

aglio, caciocavallo, cipolla, Cucina, gallina, maiale, natale, pecorino, pomodoro, pranzo, provola, ricetta, ricette tipiche, salsiccia, sicilyweb.com, timballo di riso, tuma, vitello, Extra
La stagione natalizia può esser intesa anche dal punto di vista culinario legato alle tipiche ricette isolane.

Il "timballo di riso" è un tipico primo piatto natalizio della Sicilia orientale. Gli ingredienti sono:

* 600 grammi di riso vallone,
* una gallina con le uova nonnate,
* 300 grammi di polpette di carne di vitello trita,
* 200 grammi di tuma,
* 150 grammi di pecorino col pepe stagionato grattugiato,
* sei uova fresche,
* 150 grammi di caciocavallo di provola fresco,
* 150 grammi di cotenna di maiale,
* 200 grammi di salsiccia di maiale,
* quattro pomodori pelati,
* 50 grammi di estratto di pomodoro,
* due cipolle medie,
* due gambi di sedano,
* un trito di aglio e prezzemolo,
* 50 grammi di mollica di pane,
* 50 grammi di pan grattato,
* una spruzzata di latte,
* burro o strutto,
* olio d'oliva, sale e pepe.

Una prima fase della ricetta prevede la preparazione del brodo di gallina insaporito con la cipolla, poco pomodoro, prezzemolo e sedano e le polpette precedentemente preparate impastando la carne di vitello - o di manzo - trita con uova, formaggio pecorino grattugiato, prezzemolo e aglio tritato, mollica di pane ammorbidita nel latte, sale e pepe.

Quando la gallina è ben cotta, la si toglie dal brodo, la si priva di pelle ed ossa e la si divide in pezzettini che poi si conservano insieme alle polpette lessate. Si filtra il brodo e lo si riporta in ebollizione aggiungendo il sale. Qui si cuocerà il riso al dente.

A cottura ultimata, occorre mantecare il riso denso con il pecorino grattugiato. Umettare una teglia con burro e pan grattato e stendere il primo strato di riso che deve esser alto due centimetri.

Su esso occorre stendere pezzetti di gallina, popettine, le uova nonnate lesse e fettine di tuma. Si aggiunge un secondo strato di riso e poi si le polpettine, salsiccia e pezzi di caciocavallo di provola; se si vuole, prima della seconda fascia di ripieno si può stendere un velo di ragù.
Si ricopre il tutto con un ulteriore strato di riso che sarà a sua volta coperto con la "conza", una salsa di uova battute, pecorino grattugiato, sale e pepe. La pietanza va infornata e la cottura sarà ultimata quando il piatto avrà ottenuto una crosta dorata e compatta.

da http://www.sicilyweb.com/gastronomia/natale.htm