Live Sicilia

sindaco di palermo

Cammarata, bilancio di fine anno
"Andrò avanti con passione e rigore"


Articolo letto 651 volte

VOTA
0/5
0 voti

Aeroporto Falcone-Borsellino, alicos, antinoro, cai, corte dei conti, cultura, diego cammarata, infrastrutture, Inquinamento, Kals'Art, precari, provincia di palermo, raccolta differenziata, rifiuti, scoma, sindaco, spettacolo fine anno, targhe alterne, traffico, tram passante ferroviario, ztl, Cronaca
"Se dovessimo tenere conto di tutte le indicazioni contenute nell'ultima delibera della Corte dei Conti non potremmo fare il bilancio. Nei prossimi giorni andro' a parlare con il presidente dei giudici contabili. E' giusto che le istituzioni collaborino, il controllo partecipato e' una grande rivoluzione culturale ma solo se serve a evitare errori da parte dell'amministrazione e noi di errori non ne abbiamo fatti. Eccetto sull'ordinanza delle Ztl che ritengo sbagliata, ma un fatto veniale.

Non ho rimpianti andro' avanti con lo stesso entusiasmo, con la stessa passione e lo stesso rigore nella gestione della cosa pubblica che mi ha permesso di presentare Palermo come una citta' sana che puo' essere guardata con rispetto da questo punto di vista". Lo ha detto il sindaco di Palermo, Diego Cammarata, nel corso della conferenza stampa di fine anno che si e' svolta stamattina a Villa Niscemi.

Le infrastrutture
Il sindaco si e' soffermato sulle linee guida della sua amministrazione, su cio' che e' stato fatto e sugli obiettivi ancora da raggiungere su diversi fronti, primo fra tutti gli investimenti per le infrastrutture: "Palermo sta portando avanti un progetto che puo' battere la crisi cioe' quello delle infrastrutture. Abbiamo - ha sottolineato il sindaco - due cantieri aperti che sono quello del tram e del passante ferroviario e questo sara' l'anno della gara per la metropolitana leggera automatica e certamente saranno affidati i lavori per la chiusura dell'anello ferroviario. Si tratta di opere pubbliche nel nostro comprensorio per oltre due miliardi di euro. Una cifra importante che attiva il sistema produttivo in citta'".

I precari
Confermata la stabilizzazione dei 3.500 precari: "Stabilizzero' tutti i 3.500 precari perche' lo ritengo un impegno morale. Lo ritengo un percorso legittimo. Sono confortato dal decreto di trasferimento da parte del Governo nazionale di 55 milioni di euro. Un decreto che e' stato registrato dalla Corte dei Conti e la destinazione dei fondi era certa".

L'aeroporto  e il traffico
"Lavoreremo alla privatizzazione della Gesap e dell'areoporto di Palermo. In questo momento - ha sottolineato - il problema centrale non e' il declassamento dell'aeroporto ma il tema e' l'interlocuzione con Cai per salvare i posti di lavoro. Mi preoccupo di tutti i lavoratori, degli oltre mille addetti che lavorano nel call center Alicos. Su questo voglio garanzie da parte degli organi del governo nazionale".

La gestione dei rifiuti
Il sindaco ha anche parlato del problema della raccolta rifiuti rallentata in questi giorni di festa e quindi delle strategie future di gestione dell'Amia: "Gli obiettivi prossimi dell'Amia riguarderanno il riequilibrio dei conti attraverso la ricapitalizzazione gia' attuata di 80 milioni di euro, il raggiungimento di un efficienza del servizio oltre a puntare sulla raccolta differenziata". "Aumenteremo il contratto di servizio fermo dal 1998 - ha evidenziato Cammarata - . Riguardo al piano industriale dell'azienda non sono contento. C'e' ancora molto da limare e si deve ragionare sui sistemi di approvvigionamento. Non deve piu' accadere quello che e' accaduto. Non ci si puo' affidare a fornitori che lasciano in asso una societa' in un settore delicato cosi' com'e' la raccolta rifiuti. In piu' da ora in poi si dovra' puntare a un sistema di rigido controllo quartiere per quartiere. Se non viene raccolta la spazzatura si dovra' chiedere ragione agli addetti e se necessario attivare provvedimenti disciplinari".

Inquinamento atmosferico e traffico cittadino
"Stiamo lavorando al piano urbano del traffico e troveremo uno strumento diverso rispetto alle targhe alterne che comunque stanno funzionando e dando dei risultati. Le targhe alterne non sono soluzione definitiva ma un modo per alleggerire l'inquinamento ed e' uno strumento che stiamo adottando per la salute e il bene dei cittadini".

La cultura
Sul fronte sociale e culturale la conferenza e' stata l'occasione per parlare anche di accordi raggiunti con gli assessori regionali Francesco Scoma e Antonello Antinoro che garantiranno un budget maggiore per le attivita' sociali e la riattivazione del Kals'Art.

Il sindaco ha confermato anche lo spettacolo di fine anno a piazza Politeama, un obiettivo che e' stato raggiunto grazie alla collaborazione con la Provincia di Palermo.