Live Sicilia

Caltanissetta

Tentata violenza a 12enne
Don Di Noto: "E' allarme"


Articolo letto 1.826 volte

VOTA
0/5
0 voti

abuso sessuale, ansa, associazione meter, avola, caltanissetta, corte di appello, don fortunato di noto, Liborio Cristian Scarlata, minori, pagliarelli, piazza armerina, violenza, Cronaca
I carabinieri della compagnia di Piazza Armerina hanno notificato ad un detenuto del carcare palermitano di Pagliarelli, Liborio Cristian Scarlata, 24 anni di Caltanissetta, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere con l'accusa di tentativo di violenza sessuale aggravata ai danni di una dodicenne.

Scarlata, dal giugno scorso in carcere sconta una condanna a tre anni e mezzo per altri due tentativi di violenza sessuale nei confronti di due ragazze di Caltanissetta. Il tentativo di violenza nei confronti della ragazzina - secondo gli inquirenti - sarebbe avvenuto nel maggio scorso, nell'androne della palazzina dova abita la minorenne. La vittima riuscì a divincolarsi e a chiamare aiuto e l'autore del tentativo di violenza fuggì a bordo di una Lancia Libra.

"Non possiamo non ringraziare il coraggio di una mamma che ha denunciato chi ha tentato di fare del male alla propria figlia, ma anche la bambina, che con lucidità ha descritto il suo aggressore, ponendo fine, almeno per ora, all'aggressione di chi, come è stato accertato, ha abusato anche di altri". Lo afferma in una nota battuta dall'Ansa e rilanciata dal web il presidente dell'associazione Meter di Avola, don Fortunato Di Noto, commentando l'operazione dei carabinieri. "Un riconoscimento - continua - va alla magistratura e alle forze dell'ordine che con competenza hanno ricostruito e individuato il soggetto che ha ricevuto un avviso di custodia cautelare in carcere. La rete sociale funziona e può funzionare di piu. Non possiamo però - conclude - non ricordare le parole del presidente della Corte di Appello di Caltanissetta, che all'inizio dell'anno giudiziario sottolineava dati che destano preoccupazione e allarme in merito ai reati sessuali e pedofilia a danno di minori: 22 processi definiti a monte dei nove dell'anno precedente. Basti pensare che in Sicilia negli ultimi anni sono stati circa 300 i casi di abuso sessuali su minori, e in aumento quello tra minori e più piccoli".