Live Sicilia

Ars

Apprendi e i mulini a vento
delle missioni parlamentari


Articolo letto 806 volte

VOTA
0/5
0 voti

ars, Francesco Cascio, interrogazione, pd, Pino Apprendi, risparmio, Sala d'Ercole, Sicilia informazioni, spese, spreco, Cronaca
Non c’è solo la questione dei contributi per casa e funerali a tenere banco dalle parti dell’Ars e nei dintorni. Il deputato del Pd Pino Apprendi ha chiesto alla presidenza dell’Assemblea di conoscere l’elenco dei deputati andati in missione - e con quali spese - nei primi mesi della legislatura.

Tuttavia, questa richiesta che parrebbe più che legittima ha ricevuto un diniego dall’ufficio di gabinetto del presidente dell’Ars, Francesco Cascio, motivato – parrebbe - da ragioni di privacy. “Che c’entra la privacy con i fondi pubblici?”, ha replicato per iscritto Apprendi. Che adesso è pronto a portare la vicenda, attraverso un’interrogazione, all’attenzione di Sala d’Ercole. Lo stesso Apprendi ha poi commentato la vicenda con un’intervista pubblicata da “Sicilia Informazioni”. “Voglio sapere dove vanno, con chi ci vanno, quanto spendono, perché sono andati in missione – ha detto Apprendi -.Tutti, nessuno escluso, devono dare conto. A cominciare dal Presidente Cascio. Anche lui, se va in missione, deve giustificare al Parlamento perché c’è andato. Voglio leggere le relazioni di ogni missione, risultati. Bisogna finirla con questo andazzo… Non è solo una questione di principio, quando usiamo soldi pubblici abbiamo il dovere di informare come li spendiamo. E’ una questione morale. Si parla tanto di sprechi, di risparmi. È arrivato il tempo di fare sul serio”. Ma davvero è arrivato?