Live Sicilia

Traduzione

Vacanze di fine anno,
in Sicilia giù del 18 per cento


Articolo letto 475 volte

VOTA
0/5
0 voti

sicilia, Turismo, Extra
Va in archivio anche questo 2008 dai toni sommessi per l'andamento turistico complessivo che pure per capodanno in Sicilia ha fatto registrare una flessione sia in termini di arrivi che di presenze turistiche.

Confermate, dunque, le previsioni degli operatori turistici che, nel corso dell'Open Forum "Verso una grande Sicilia", promosso da www.travelnostop.com lo scorso mese di dicembre al San Paolo Palace di Palermo, indicarono un calo del turismo intorno al 18%. In tale ambito non hanno mancato l'appuntamento con la Sicilia, anche se in numero ridotto rispetto al passato, gli spagnoli, i francesi e i russi. E saranno questi stessi Paesi a generare flussi turistici anche per il 2009 grazie anche al forte consolidamento di alcuni tour operator siciliani su questi mercati.
Anche per quel che riguarda il mercato outgoing non si sono registrati grandi movimenti, poiche' i siciliani hanno optato per vacanze brevi in Sicilia. Chi, invece, non ha subito i contraccolpi della crisi economica, ha scelto destinazioni di lungo raggio con un occhio di riguardo per le mete esotiche.

"Il 2009 - sottolinea Toti Piscopo, editore e direttore editoriale di www.travelnostop.com - sarà un anno non facile in quanto tutti gli indicatori mostrano grosse difficoltà economiche e i tour operator sono molto cauti nel programmare nuove mete o ampliare la programmazione sulle destinazioni già consolidate. Un anno di transizione che potrà però essere anche l'occasione per riflettere su come rinnovare e rimodulare l'offerta turistica siciliana sui mercati tradizionali e puntare su specifici segmenti di mercato e di nicchia per quel che riguarda il mercato nazionale. Ovviamente, occorrerà puntare su un modello di riorganizzazione turistica che ponga in primo piano la piena soddisfazione del turista-cliente. Per il mercato outgoing, le previsioni indicano nei Paesi del bacino del mediterraneo le possibili destinazioni per una vacanza di qualità ma a costi accessibili. Anche per il 2009 - conclude Piscopo - prevarrà la formula dell'early booking che consentirà di poter scegliere le proprie vacanze presso il proprio agente di viaggio di fiducia, prenotando la vacanza migliore con il più corretto rapporto costo qualità".