Live Sicilia

rischia la vita

Tunisino arso vivo
dai suoi connazionali


Articolo letto 491 volte

VOTA
0/5
0 voti

chiaramonte gulfi, ragusa, Roccazzo, tunisino, ustioni, Cronaca
Rischia una fine orribile. Gli hanno dato fuoco dopo una violenta colluttazione. Ha, infatti, ustioni sul 30 per cento del corpo ed è in prognosi riservata un tunisino di 29 anni che ieri sera è stato arso vivo da un gruppo di connazionali, dopo una rissa, nella frazione Roccazzo di Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa, dove lavora come bracciante agricolo.

Dopo le prime cure al Regina Margherita di Comiso, il giovane è stato trasferito al Centro grandi ustionati di Palermo dove si trova adesso ricoverato. L'extracomunitario - secondo una prima ricostruzione - è stato circondato, nel corso di una lite, da alcuni connazionali che lo hanno cosparso di benzina, dandogli fuoco.