Live Sicilia

Catania, chiedono "pizzo" a prostitute. Due arresti per estorsione


Articolo letto 2.056 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Una cittadina rumena ed un catanese sono stati arrestati dalla polizia per estorsione aggravata e continuata in concorso. In manette sono finiti Mariana Ozsvat, di 25 anni, e Salvatore Lizzio, di 34 anni, residente a Valverde. I due sono accusati di avere costretto quattro donne rumene, che come Ozsvat, si prostituivano nella zona tra la stazione centrale ed il Faro Biscari, a Catania, a consegnare 70 euro se volevano continuare ad esercitare la prostituzione, minacciandole che, in caso contrario, le avrebbero fatte sequestrare da un finto cliente.
Le indagini, che hanno portato al loro arresto, sono scattate nel mese di gennaio. Dopo la prima pretesa, la coppia avrebbe chiesto a ciascuna delle prostitute ulteriori 30 euro per continuare ad esercitare su strada. Ma le rumene si sono ribellate, denunciando la nuova richiesta estorsiva ai vigili urbani che hanno predisposto una serie di controlli ed arrestato Lizzio, che hanno sorpreso e bloccato mentre riscuoteva la somma di denaro pretesa da una delle vittime. Mentre la giovane rumena riusciva a dileguarsi, facendo perdere le proprie tracce. Ma la donna, ben presto identificata, e' stata rintracciata e arrestata. A Mariana Ozsvat e' stato notificato un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal gip di Catania.