Live Sicilia

La verità di Chantal Sciuto


Articolo letto 4.949 volte

VOTA
4/5
1 voto

chantal, flirt, Foto, franco frattini, immagini, intervista, sciuto, sms, vanity fair, Cultura e Spettacolo
Chantal SciutoLe foto dell'ultima apparizione di Chantal Sciuto, nella rivista popolare Vanity Fair, la mostrava frustino in mano, vestita da amazzone: una immagine piena di autoironia.  Proprio lei, che aveva segnalato attraverso un comunicato stampa: “Sono la fidanzata del ministro degli Esteri Franco Frattini”. Il ministro le ha regalato un anello di fidanzamento e si sono presentati alle rispettive famiglie. E poi il pettegolezzo malizioso che il ministro l'ha lasciata, dicendo basta al rapporto con un sms.

Adesso invece, la bella direttrice del Villa Borghese Institute a Roma spiega la fine della storia, con una seconda intervista, nove mesi dopo il primo incontro con la rivista. Ha voglia di parlare: “Non mi sono mai pentita di aver scelto fin dall'inizio la strada dell chiarezza, con quel comunicato che neutralizzava i pettegolezzi”. Anzi, risponde a chi l'accusava di essere opportunista, il suo rapporto con Frattini avrebbe “rallentato lo sviluppo di alcuni progetti”.

Chantal SciutoE questo famoso sms? “Non ho avuto alcuna spiegazione sulla fine della nostra storia ma la storia dell'sms è falsa”. La Sciuto non ha paura di rivelare i suoi sentimenti, facendo tacere quelli che la vedevano come un “arrampicatrice”. In confronto a quell'immagine di donna forte e fiera, frustino in mano, oggi spiega: “Non mi vergogna a dire che soffro”. In parte questo dolore è dovuto al fatto che non ha avuto una spiegazione dal ministro: “Franco mi ha molto deluso”. Una donna corraggiosa certo, però negare i pettegolezzi in una rivista di gossip sembra ancora più ironico che quell'immagine di amazzone.