Live Sicilia

Vittoria: 4 arresti per estorsione


Articolo letto 834 volte

VOTA
0/5
0 voti

alessandrello, arresti, caonsalvo, estorsione, garofalo, vittoria, zingarello, Cronaca, Le brevi
RAGUSA. La polizia di Vittoria ha eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere per estorsione. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del Tribunale, su richiesta del pm Marco Rota, nei confronti di Agostino Zingarello, 54 anni, agrigentino residente a Forli’; Francesco Alessandrello, 42 di Acate, entrambi incensurati; Giovanni Consalvo, 29 anni, e Salvatore Garofalo, 35 anni, entrambi di Vittoria, pregiudicati.

Secondo quanto accertato dagli investigatori, Zingarello era stato denunciato da un suo ex dipendente, un cittadino tunisino, che rivendicava circa 34.000 euro come compensi arretrati e contributi non versati nel corso degli anni durante i quali aveva lavorato come bracciante agricolo, a Vittoria. All’inizio dell’anno i due erano stati invitati davanti alla Commissione provinciale del lavoro per dirimere la controversia ma, a quel punto, Zingarello, tramite Alessandrello, avrebbe chiesto ai due pregiudicati, Consalvo e Garofalo, di occuparsi della vicenda, in modo da fare desistere il tunisino dal presentarsi in commissione. I due, con minacce gravi, avrebbero intimidito l’extracomunitario al punto che, questi, terrorizzato, non si e’ presentato alla Commissione provinciale del lavoro ma ha denunciato l’episodio alla polizia che ha avviato le indagini, sfociate nell’arresto dei quattro.