Live Sicilia

"Tradimenti e fedeltà"
I cunti e pupi di Cuticchio


Articolo letto 408 volte

VOTA
0/5
0 voti

cuticchio, opera dei pupi, Teatro, Zapping
Si apre la rassegna di spettacoli legati all’opera dei pupi “Tradimenti e fedeltà”. L'iniziativa, voluta dal maestro puparo Mimmo Cuticchio, comprende dieci spettacoli tra "cunti" e opere dei pupi. Il via giovedì 5 marzo, la chiusura venerdì 17 aprile. Leit motiv degli spettacoli i temi di tradimento e di fedeltà.
Alcune opere saranno raccontate con la tecnica del contastorie, altre rappresentate con i pupi nel piccolo boccascena del teatrino (via Bara all’Olivella 95). Per la loro messa in scena, Mimmo Cuticchio ha utilizzato tecniche tradizionali, rielaborando in chiave drammatica le trame rimanendo fedele alla narrazione tradizionale, alla tecnica e alla recitazione improvvisata.

Apriranno il cartellone i cunti e gli spettacoli sono previsti sempre per i giovedì e i venerdì, alle 19. Si comincia giovedì 5 e venerdì 6 marzo con “Carlo Gesualdo e la bella Maria”. Poi sarà la volta, il 19 e il 20 marzo, del “Guerrin Meschino”, che narra di un principe venduto dai pirati come schiavo, che per conoscere le proprie origini, affronta il mondo reale e quello surreale.

Il 2 e il 3 aprile, e sempre alle 19 sarà la volta del “Macbeth”. Cunto ispirato all'opera di Shakespeare. Ultimo appuntamento con i cunti sarà il 16 e il 17 aprile con “Roncisvalle”.

Imprinting particolare che Cuticchio ha voluto dare ai sui pupi è il far riconoscere subito chi siano all'interno della storia gli eroi e i traditori: belli, alti, e dai colori accesi gli eroi; brutti e scuri i traditori. Tutti gli spettacoli avranno due repliche, il sabato e una la domenica, alle 18.30.

Il primo appuntamento è il 7 e 8 marzo, con “Nozze di Re Pipino e tradimento di Falisetta”. Sabato 14 e domenica 15 marzo, invece sarà di scena “Amore di Berta e Milone e tradimento di Raimondo il calabrese”. Il 21 e il 22 alle 18.30, toccherà a “Tradimento di Beltrame e fedeltà di Salatiello”.  Il 28 e il 29  marzo, sarà la volta di Tradimento di Ginamo e separazione di Beatrice e Amone”.
Ad aprile, sabato 4 e domenica 5 alle 18.30, sarà rappresentato “Tradimento di Almonte e morte di Milone”. L’ultimo appuntamento, infine, è quello in programma nel week-end dell'11 e 12 aprile con “Buovo e Lucietta  riabbracciano i loro figli”.  Il prezzo del biglietto per assistere ai cunti è di 10 euro, e il ridotto per studenti 7 euro. Per assistere all’Opera dei pupi il prezzo è di 8 euro per gli adulti e 5 per i bambini. Per ulteriori nformazioni è possibile rivolgersi al numero 091.323400.