Live Sicilia

I ricordi d'un tempo perduto
custoditi a "Le stanze del genio"


Articolo letto 902 volte

VOTA
5/5
1 voto

cartoline, circolo, cultura, mostra, museo, palermo, stanze del genio, Zapping
"Le stanze al genio" si imprezioscono. L'associazione culturale di palazzo Torre Piraino di via Garibaldi 11, infatti, continua ad accrescere le iscrizioni dei soci, e ad ampliare le proprie collezioni, in virtù delle donazioni provenienti soprattutto da privati.

Tra le novità di “Le stanze al genio”, oggi troviamo immagini, cartoline, stampe, poster e libri. Oggetti messi in vendita esclusivamente ai soci del centro. Un'operazione destinata a rimpinguare le casse della casa museo che vive grazie all'autofinanziamento.

Fondatore dell'associazione, Pio Mellina, spiega i motivi di questa scelta: "Abbiamo preferito l’auto finanziamento per un semplice principio di libertà. I tempi per i finanziamenti pubblici sono più lenti rispetto alla mia grande voglia di presentare al pubblico palermitano queste splendide collezioni". Inaugurate lo scorso dicembre, la casa museo e l’associazione culturale hanno come obiettivo primo quello di tutelare il patrimonio artistico di importanza storica che rischia di essere perduto. "A due mesi dall'apertura - dice Mellina - oggi siamo 60 soci fondatori, e siamo proiettati verso una continua crescita".

All’interno del palazzo è possibile visitare la mostra con circa 1280 rare piastrelle in maiolica provenienti dalla Campania e dalla Sicilia, e risalenti al XVIII secolo. Così come la collezione di antiche boccette di inchiostro risalenti ai primi del ‘900.

Per quanti fossero interessati, è possibile prenotare la visita chiamando il 340.0971561 dalle 9 alle 20.