Live Sicilia

Sanità siciliana

Riforma modificata:
il nuovo piano agli alleati


Articolo letto 413 volte

Il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, ha modificato il Ddl sul riordino della Sanità per trovare un compromesso dopo le polemiche con Pdl e Udc

VOTA
0/5
0 voti

ars, asl, legge, leontini, lombardo, maira, ospedali, piano, rientro, russo, sanità, sicilia, testo, Politica
Il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, ha modificato il Ddl sul riordino della Sanità per trovare un compromesso dopo le polemiche con Pdl e Udc.

Dopo un tira e molla durato una decina di giorni il governatore ha deciso di puntare su 9 Asl e 8 grandi ospedali: tutto il resto verrà accorpato all'interno di ogni provincia. I manager alla fine saranno 17 mentre fino ad oggi erano 29 ma spuntano dirigenti intermedi che assumeranno un ruolo molto forte negli ospedali che passeranno sotto la gestione delle Asl.

Il testo è stato depositato all'Ars e verrà messo ai voti a partire da martedì prossimo. Intanto, nella notte, è stato passato ai raggi X dai partiti che oggi diranno se intendono condividerlo o meno. Lombardo ha precisato ieri che il testo è stato messo a punto dall'assessore alla Sanità, Massimo Russo.