Live Sicilia

Riforma della sanità siciliana

Pdl e Udc presentano 87 emendamenti


Articolo letto 442 volte

VOTA
0/5
0 voti

ars, emendamenti, leontini, maira, regione siciliana, riforma, russo, sanità, sicilia, Politica
"Il lavoro costante tra Udc e Pdl per ridisegnare al meglio la mappa della sanità siciliana si è appena concluso con la presentazione di 87 emendamenti a doppia firma mia e di Leontini". Lo afferma Rudy Maira, presidente del gruppo Udc all'Assemblea regionale siciliana.

"Sugli esiti della riforma - aggiunge Maira - ha influito e, certamente peserà, anche la mediazione del presidente Lombardo che ha riaperto il dialogo nella maggioranza. Ora oltre al varo di una buona legge, è necessario eludere qualsiasi ipotesi di commissariamento. La Sicilia del resto - prosegue Maira - ha già dimostrato con l'approvazione e l'applicazione del piano di rientro di voler risalire la china riducendo il deficit consolidato. Sono certo, a questo punto, che i tempi parlamentari per l'approvazione della legge verranno rispettati. Per questa ragione - dice il presidente dei deputati Udc - non mi sento di escludere un emendamento di riscrittura da parte del governo che recepisca i nostri emendamenti alla luce del confronto serrato avuto, proprio in queste ore, con l'assessore Massimo Russo. Sul piano tecnico - continua Rudy Maira - le nostre proposte hanno precisato il ruolo degli ospedali riuniti con la previsione di nuovi distretti ospedalieri nell'ambito delle Aziende sanitarie provinciali. Resta qualche nodo in ordine ai rapporti con i convenzionati, alla fase che seguira' la nomina dei nuovi manager e al sistema dei controlli della spesa sanitaria. Sul 118, con l'adesione dello stesso assessore Russo - conclude Maira -, abbiamo previsto che il servizio di emergenza-urgenza sull'intero territorio regionale potrà essere assolto anche con un affidamento a soggetti a totale partecipazione pubblica".