Live Sicilia

Messina

Ha molestato un minorenne
In cella un medico del Policlinico


Articolo letto 767 volte

VOTA
0/5
0 voti

arresto, medico, messina, violenza minore, Cronaca
E' stato trasferito in carcere G.L., il medico di 32 anni, specializzando in medicina nucleare del Policlinico di Messina, arrestato dalla polizia perchè sospettato di violenza sessuale nei confronti di un ragazzo di 15 anni che accompagnava la madre per una scintigrafia cerebrale. A firmare il provvedimetno è stato il gip Luana Lino su richiesta del sostituto procuratore Vincenzo Cefalo. Il Pm, dopo l'arresto in flagranza del medico aveva concesso i domicliari, una decisione che non è andata giù al ministro per la Pari opportunità Mara Carfagna. Così il gip ha chiesto ieri stesso di convalidare la custodia cautelare in carcere. A raccontare alla madre quanto accaduto nel reparto di Medicina nucleare del Policlinico era stato proprio il quindicenne. Il minore ha detto di essere stato adescato mentre era seduto in sala d'attesa, di essere stato invitato in quella stanza, con la scusa di una fotocopia e di essere stato costretto ad atti sessuali. Lo specializzando, nel corso dell'interrogatorio di eri pomeriggio, ha ribadito al gip quanto dichiarato alla polizia e cioè di essere stato spinto da un "impulso irrefrenabile". Ieri il rettore dell'Università di Messina, Francesco Tomasello, ha deciso la sua sospensione cautelare dalle funzioni senza attendere neppure l'esito dell'interrogatorio di garanzia.