Live Sicilia

A tu per tu

Il sequestro dei beni e la mafia


Articolo letto 386 volte

VOTA
0/5
0 voti

generale, ricozzi, studenti, Cronaca
"Il sequestro dei beni come strumento di contrasto alla mafia". A parlarne agli studenti sarà il generale Carlo Ricozzi, comandante provinciale della Guardia di finanza, a Palermo. Oggi Ricozzi incontrerà gli studenti del liceo scientifico statale "Stanislao Cannizzaro" di Palermo a Villa Filippina, nell'ambito del progetto "A tu per tu". Una serie di incontri tra studenti e personalità di vari settori della società per promuovere la conoscenza del fenomeno mafioso, il
rispetto della legalità in ogni ambiente e affrontare i temi legati all'attualità. In ogni incontro 50 studenti di una scuola si confronteranno con scrittori, giornalisti, magistrati, amministratori, sportivi, rappresentanti delle forze dell'ordine, imprenditori e attori.
Gli incontri sono organizzati dall'Associazione culturale Villa Filippina in collaborazione con la Provincia di Palermo, il Banco di Sicilia e Sviluppo Italia Sicilia. Si svolgeranno a Villa Filippina, a piazza San Francesco di Paola, con cadenza settimanale sino al giugno del 2009. L'incontro sarà videotrasmesso nella sezione "A tu per tu" sul sito internet www.livesicilia.it. Agli studenti sarà anche chiesto di realizzare un elaborato scritto con le riflessioni scaturite dal
dibattito.