Live Sicilia

L'intervista

Su un muro di Mezzo Monreale:
"Sonia Alfano infame"


Articolo letto 641 volte

VOTA
0/5
0 voti

beppe alfano, cosa nostra, Cronaca, di pietro, giornalista, italia dei valori, minacce, Monreale, sonia alfano, ucciso dalla mafia, vittime mafia, Cronaca
Sonia Alfano è nel mirino. Ieri sera mentre partecipava a Monreale a un incontro politico promosso da l'Italia dei valori, è stata avvertita da un militante che poco prima era apparso in un muro la scritta: "Sonia Alfano infame". Una coincidenza che deve destare preoccupazione. "Di recente - spiega la Alfano - ho fatto rendere pubblici gli elenchi di appalti e sub-appalti in Emilia Romagna dove, guarda caso, tutti i lavori finiscono nelle mani dei Casalesi, così come ho protestato per l'aggiudicazione di lavori riqualificazione territoriale a Chioggia (nel Veneto, ndr) affidati alla ditta dell'avvocato dei Lo Piccolo (arrestato nell'ottobre scorso, ndr)".
Ma anche un'altra è la coincidenza per cui bisogna tenere alta la guardia: Sonia Alfano è il candidato di punta dell'Idv alle prossime elezioni europee. La cosa è legata? "Probabilmente sì ma, quando si tratta di me, tutti tendono a sottovalutare". Il senatore dell'Italia dei Valori, Fabio Giambrone, aveva chiesto un intervento al questore di Palermo. Sonia Alfano si è presentata alla Digos dove gli hanno chiesto se avesse qualcosa con i tifosi, "mi hanno detto di evitare di espormi, anzi, di non sovraespormi".
"Occorre subito fare chiarezza e individuare gli autori di questo vile atto - ha detto il segretario dell'Idv, Antonio Di Pietro - simili episodi destano preoccupazione soprattutto alla luce della storia personale di Sonia Alfano, presidente dell'Associazione nazionale familiari vittime della mafia, che da sempre è stata in prima linea a difesa della legalità e contro tutte le mafie".