Live Sicilia

Randagismo

Assessore sanità convoca vertice


Articolo letto 424 volte

VOTA
0/5
0 voti

assessore, bambino, cani, modica, ragusa, randagismo, russo, sanità, sicilia, uccidono, Dal Palazzo
L'assessore regionale alla Sanità Massimo Russo ha convocato per domani mattina una riunione sul tema del randagismo in provincia di Ragusa. "Ci sono competenze e responsabilità ben precise su cui intendo vigilare - ha spiegato l'assessore Russo - ma dobbiamo anche sviluppare una politica che preveda un piano di sterilizzazione dei cani randagi, l'adozione di un piano territoriale di interventi per la costruzione di rifugi sanitari, il risanamento delle strutture comunali esistenti, la predisposizione di ambulatori veterinari pubblici, l'adeguamento strutturale di rifugi già esistenti o la costruzione di nuove strutture gestite dalle associazioni per la protezione degli animali. Esistono risorse messe a disposizione dal Ministero della Salute ma sono certo che reperiremo altre somme nel bilancio regionale per fronteggiare l'emergenza".
L'assessore Russo - si legge in una nota di Palazzo d'Orleans - è stato in costante contatto con il sottosegretario alla salute Francesca Martini con la quale c'è piena convergenza riguardo alle criticità e ai rimedi da porre in essere. "Nei prossimi giorni - ha aggiunto Russo - incontrerò il sottosegretario per affrontare, d'intesa con il Ministero, non soltanto gli aspetti legati a questa emergenza ma anche quelli relativi alla riorganizzazione e al miglioramento, nel suo complesso, di questo delicato settore. Credo sia anche necessaria l'istituzione di percorsi formativi rivolti ai proprietari di cani e programmi di educazione al rispetto degli animali".
Alla riunione di domani mattina, che si svolgerà all'assessorato regionale alla Sanità, sono stati convocati il presidente della provincia di Ragusa, i sindaci dei comuni della provincia iblea, il direttore generale dell'Ausl 7, il dirigente dell'area interdipartimentale di sanità pubblica dell'azienda veterinaria dell'Ausl 7 e i responsabili delle quattro associazioni per la protezione degli animali iscritte all'albo della provincia di Ragusa. "Questa - chiarisce il dirigente generale dell'assessorato Antonella Bullara - è la prima di una lunga serie di riunioni che verranno convocate in tempi brevissimi".