Live Sicilia

Assessorato alla Famiglia

Progetto "In&out" nelle carceri per minori


Articolo letto 1.836 volte

VOTA
0/5
0 voti

Assessorato regionale per la Famiglia, associazione euro, Caterina Chinnici, Centro di giustizia minorile per la Sicilia, Concetta Sole, Eugenio Ceglia, Francesco Attaguile, francesco scoma, in&out, michele di martino, progetto, saverio ciriminna, Dal Palazzo
Con la firma del protocollo d'intesa tra l'Assessorato regionale per la Famiglia e il Centro di giustizia minorile per la Sicilia e il contestuale avvio del cantiere per la realizzazione di un impianto di irrigazione nel giardino storico del carcere dei minorenni di Palermo, ha preso il via stamattina il progetto "In & Out", promosso dal Centro per la Giustizia Minorile della Sicilia e attuato dall'Associazione Euro, con risorse dell'Assessorato regionale della Famiglia.

La firma del protocollo e' stata apposta dall'assessore regionale Francesco Scoma e da Michele Di Martino, dirigente del Centro per la Giustizia Minorile per la Sicilia, nel corso del convegno dal titolo "A partire da dentro: vecchie e nuove letture della devianza minorile" che si e' svolto nella sala gialla dell'istituto penale per minorenni di Palermo.
Presenti, inoltre, Concetta Sole, presidente del Tribunale per i Minorenni di Palermo; Caterina Chinnici, procuratore della Repubblica per i Minorenni di Palermo; Eugenio Ceglia, presidente Associazione Euro; il dirigente del Dipartimento regionale per la Famiglia, Francesco Attaguile; il capo di gabinetto dellassessore, Saverio Ciriminna; e i direttori dei quattro istituti penali per minorenni inseriti nel progetto.

Lassessore alla famiglia, Francesco Scoma

L'assessore alla famiglia, Francesco Scoma



Grazie al protocollo di intesa "sara' possibile attuare interventi di carattere sperimentale ed innovativo - dice l'assessore Scoma - per il contrasto alla criminalita' minorile, orientando adeguate risorse finanziarie e strumenti di politica sociale, anche attraverso progetti dedicati".
Il progetto "In & Out", finanziato con un milione e mezzo di euro, coinvolge i quattro istituti penali per minorenni della Sicilia - Palermo, Catania, Acireale, Caltanissetta - e oltre a corsi di formazione per i minori e il personale che opera nelle carceri, nei quattro penitenziari verranno realizzate diverse infrastrutture: a Palermo un impianto di irrigazione ed un campo di calcio a 5; a Catania un campo di calcio a 11 in erba sintetica; ad Acireale una cucina didattica ed una sala per attivita' teatrali; a Caltanissetta un campo di calcio a 5 ed un'aula polifunzionale.

"Il progetto - conclude Scoma - durera' 24 mesi e si chiudera' a luglio del 2010. ‘In & Out' prevede, anche l'attivazione di 200 borse lavoro per altrettanti soggetti minorenni detenuti nei 4 istituti siciliani, che cosi' potranno apprendere un mestiere, lavorando negli stessi cantieri attivati per la realizzazione delle opere strutturali e il confezionamento di un giornalino telematico".