Live Sicilia

Economia

Acque potabili, in cantiere
progetti per 30 milioni di euro


Articolo letto 479 volte

VOTA
0/5
0 voti

acque potabili, Economia, progetti, sicilia, Economia
Acque potabili siciliane (gruppo Società acque potabili Torino), che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Palermo ha pronti circa 60 progetti. Trentuno, per un importo complessivo di 30 milioni di euro, finalizzati a costruire nuove reti idriche e fognarie e depuratori, sono già stati presentati alle autorità competenti.
"C'è bisogno di tempi rapidi per le autorizzazioni - ha osservato oggi in conferenza stampa l'amministratore delegato di Aps, Lorenzo Serra - affinchè l'azienda possa rispettare l'attuazione del programma e raggiungere al più presto gli obiettivi di miglioramento del servizio concordati con la Provincia e con l'Ato Palermo 1".
"Il territorio - ha aggiunto -, per godere al massimo dei benefici di questo nuovo tipo di gestione, ha bisogno di un quadro chiaro e certo, basato su rapporti e regole ben definiti tra i vari soggetti istituzionali coinvolti. In passato queste regole non c'erano e cio' ci sta creando difficoltà. Da parte nostra, le stiamo costruendo col dialogo proficuo e costante con i sindaci, offrendo efficienza, professionalita', tecnologie e l'esperienza dei nostri soci".

L'A.d. di Aps ha anche parlato dell'ipotesi di accordo con l'Amap, che gestisce il servizio nella città di Palermo: "Occorre – ha detto Serra - che al più presto l'Amap entri a far parte del Sistema idrico integrato della provincia, per migliorare in sinergia l'impiego delle risorse idriche del territorio. Fino a quando non saranno completati il processo e l'intesa, si vivra' una condizione di incertezza con conseguenze economico-finanziarie sulla società. Vi sono anche conseguenze per i cittadini: dall'ingresso di Amap nell'Ato dipende l'avvio degli investimenti di Aps nella città di Palermo. Per la definizione della vicenda - ha rilevato Serra - la Provincia col suo presidente Giovanni Avanti, e il sindaco di Palermo Diego Cammarata, stanno lavorando bene. Auspico che le difficolta' vengano al più presto superate".
Quanto alle attività già svolte, il direttore tecnico di Aps, Gaetano Rotolo, ha sottolineato che, "in attesa dell'approvazione dei progetti per nuovi investimenti, l'azienda ha già speso 2,5 milioni di euro per 50 interventi di manutenzione straordinaria che hanno consentito di minimizzare le perdite e ottimizzare l'erogazione idrica in numerosi dei 46 Comuni gia' serviti, fino al caso di Lercara Friddi e Vicari che adesso ricevono l'acqua 24 ore su 24".