Live Sicilia

Lavoro

Mobilità per 442 lavoratori siciliani licenziati


Articolo letto 790 volte

VOTA
0/5
0 voti

aurora confezioni, automega brucato de.ta., confezioni italia, contitt, coop ceramiche, cot, crisi, Economia, fima confezioni, lavoratori, mobilità, polipak, polo tessile mediterraneo, radial, regione siciliana, riesi maglieria, sicilia, sipak sicilia, telecom, Economia
L'assessore al Lavoro, Carmelo Incardona, ha firmato le delibere per l'iscrizione nelle liste regionali di mobilità per 442 lavoratori licenziati da aziende siciliane.

I provvedimenti riguardano, in particolare, 235 dipendenti di cinque aziende tessili di Riesi: la Confezioni Italia (33 lavoratori), la Polo tessile mediterraneo (66), la Riesi maglieria (74), la Fima confezioni (31) e la Aurora confezioni (13).
Sempre nel settore tessile, in provincia di Caltanissetta, l'assessore ha firmato il decreto di iscrizione nelle liste regionali di mobilità per 17 lavoratori della Alice confezioni di Sommatino.

Altri provvedimenti riguardano 23 lavoratori della Sipak Sicilia imballaggi di Ispica (Rg), 17 dipendenti della Cot società cooperativa di Palermo, 17 lavoratori della Coop Ceramiche artistiche di Santo Stefano di Camastra, 14 della Matteo Giacalone & C di Mazara del Vallo, 9 dipendenti della ditta Ancione di Palermo, 13 della Calcestruzzi del Belice, 10 della Polipak di Marsala, 11 della Telecom Spa, 42 della Brucato De.ta. di Palermo, 26 della Automega di Palermo, 7 della ConItt Conserve ittiche di Bagheria (Pa) e 18 della Radial di Siracusa. I periodi di mobilità vanno da 2 a 4 anni, in base all'età dei lavoratori e dalla tipologia del contratto di categoria.