Live Sicilia

Agroalimentare

Olio: premiate aziende sicule


Articolo letto 788 volte

VOTA
0/5
0 voti

agroalimentare, extravergine d'oliva, olio, sol, sol d'argento, sol d'oro, vinitaly, Zapping
Due "Sol d'argento" e 26 "Gran menzioni". Arrivano i primi riconoscimenti per la Sicilia dalla settima edizione del "Sol d'Oro 2009", il concorso oleario internazionale organizzato nell'ambito del Sol (il Salone internazionale dell'olio d'oliva vergine ed extravergine), in programma a Verona, dal 2 al 6 aprile, in contemporanea al Vinitaly.

A meritare la "medaglia d'argento" le aziende Riggio di Carlentini, in provincia di Siracusa, per la categoria "Fruttato medio", e Rollo di Ragusa, per il "Fruttato intenso". Il concorso ha lo scopo di dare risalto alla produzione oleicola, farla conoscere ai consumatori e agli operatori, presentare al pubblico gli oli extravergini d'oliva tipici nella loro varietà, specialmente connessa all'origine geografica e stimolare lo sforzo delle aziende inteso al continuo miglioramento qualitativo dei prodotti.

A contendersi l'edizione 2009 del Sol d'Oro, sono stati 248 oli di oliva extravergine (+10% rispetto al'edizione 2008) provenienti da 10 Paesi dei 5 continenti: dall'Australia al Perù, dal Cile alla Palestina, dal Marocco al Portogallo fino al Cile. I premi saranno consegnati il 2 aprile alle 15.30, nella giornata inaugurale del Vinitaly, alla presenza del ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia.

"E' il giusto riconoscimento - afferma l'assessore regionale all'Agricoltura, Giovanni La Via - per tutte quelle aziende che hanno saputo ricercare soluzioni innovative nel rispetto della più storica e consolidata tradizione olearia siciliana. Un successo che premia gli sforzi di quanti si prodigano quotidianamente per la crescita del comparto, di crescente importanza nel panorama agroalimentare della nostra Isola. In poco più di un decennio - continua - l'olio è stato "promosso" da semplice "condimento" ad alimento vero e proprio e per questo motivo è divenuto un ospite importante sulla tavola, tanto per la cucina quanto per una salubre e corretta alimentazione".

Queste le 26 menzioni, sulle 60 complessive assegnate, andate alle aziende siciliane. Fruttato leggero: Agrestis (Buccheri), Mirisola (Riesi), Fontanasalsa (Trapani), Sallemi (Comiso) e Cantone (Sciacca). Fruttato medio: Alicos (Salemi), Consiglio (Castelvetrano), Titone (Trapani), Cinquemani (Bisaquino), Gafà (Ragusa), Lombardo (Campobello di Mazara), Terraliva (Siracusa), Cannata (Modica), Planeta (Menfi), Caruso e Minini (Marsala), Sipa (Partanna). Fruttato intenso: Gatto, Viragì, Rosso, Gulino e Cinque Colli (Chiaramonte Gulfi), Villa Zottopera (Ragusa), Mangano (Carlentini), L'Albero d'Argento (Castelvetrano), La Goccia d'Oro (Menfi), Cavasecca (Siracusa).