Live Sicilia

Editoria

Esce il libro "Inchiostro invisibile"
antologia di racconti sull'ipovisione


Articolo letto 965 volte

VOTA
0/5
0 voti

ciechi, inchiostro invisibile, la zisa, libro, palermo, presentazione, Zapping
Giovedì 26 marzo alle ore 17, all’Istituto dei Ciechi “Florio e Salamone” di Palermo (Villa del Pigno, via Angiò, 27) si presenta il volume "Inchiostro invisibile" edito da La Zisa (142 pagine, 10 euro), un’antologia di racconti sull’ipovisione scritti da vari autori.  I racconti si propongono di offrire al lettore non soltanto un’occasione di intrattenimento narrativo ma anche la possibilità di scoprire una visione del mondo diversa da quella quotidianamente offerta a chi ha, attraverso la vista, un normale rapporto con persone e cose.
Daranno il benvenuto Gaetano Palmigiano, presidente dell’Istituto dei Ciechi “Florio e Salamone” di Palermo; Marcello Tricoli, presidente del Consiglio della Provincia Regionale di Palermo; Domenico Porretta, assessore alle Politiche Sociali della Provincia Regionale di Palermo, Francesco Scoma, assessore regionale  alla Famiglia e alle Politiche Sociali. L’introduzione sarà affidata a Rocco Di Lorenzo, presidente regionale dell’A.R.I.S. (Associazione Retinopatici e Ipovedenti Siciliani) che è anche uno degli autori dei racconti. La presentazione del volume invece a Maurizio Gentile, coordinatore del Gruppo H dell’Ufficio scolastico regionale.
Interverranno: Peppino Re (vicepresidente dell’Istituto dei Ciechi “Florio e Salamone” di Palermo) e Laura Poma, giornalista ed autrice di uno dei racconti.
Alla presentazione del libro seguirà un concerto della clavicembalista Rossella Policardo, una giovane musicista  ipovedente che eseguirà  brani di Bach, Haendel, Storace, Sweelinck, Picchi, Couperin e Buxtehude.
L’incontro si inquadra nell’ambito di un progetto già intrapreso da alcuni anni dalla presidenza dell’Istituto dei Ciechi di Palermo che mira ad estendere ad iniziative sociali, culturali ed artistiche le attività dell’Istituto stesso. Recentemente la presidenza del “Florio e Salamone”  ha firmato un accordo con l’imprenditore Maurizio Zamparini, “patron” del Palermo Calcio, per la costruzione nel capoluogo siciliano di una struttura d’eccellenza che possa ospitare 24 pluriminorati della vista e promuoverne l’inserimento sociale.