Live Sicilia

SANITA'

Lombardo e Russo: "Un'ottima riforma"


Articolo letto 548 volte

VOTA
0/5
0 voti

assessore, massimo russo, Politica, presidente, raffaele lombardo, regione, riforma sanità, sicilia, siciliana, Dal Palazzo, Politica
Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e l’assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, hanno espresso grande soddisfazione dopo che l’Assemblea regionale siciliana ha completato l’esame degli articoli del disegno di legge di riforma del sistema sanitario.
“Una riforma ampiamente condivisa - ha subito detto Lombardo - come è giusto che sia per le riforme di sistema. E’ venuta fuori un’ottima sintesi, altro che compromesso al ribasso come ha detto qualcuno. Questa legge, anzi, è fortemente innovativa e credo che il sistema sanitario regionale si candidi adesso come uno tra i migliori di tutta Italia. Riduciamo fortemente  il numero delle aziende, realizzando le premesse per forti risparmi e, al tempo stesso, abbiamo dato una razionalizzazione al sistema riuscendo ad armonizzare i vari spunti che erano emersi dal confronto parlamentare. E’ vero, ci sono stati anche momenti di pathos, ma alla fine ha prevalso il senso di responsabilità. Voglio ringraziare l’assessore Russo per la passione e la capacità con cui è riuscito ad arrivare all’ambizioso traguardo finale ma un grazie va a tutti i capigruppo parlamentari che hanno mostrato un grande senso di responsabilità”.
“E’ un’ottima riforma - ha aggiunto l’assessore Russo - frutto dello slancio che ha contraddistinto il lavoro dell’Assemblea, impegnata in un vero e proprio tour de force. Sono proprio convinto che dall’Aula esce un vero vincitore: il cittadino che, grazie a questa riforma, potrà avere le risposte necessarie ai suoi bisogni di salute”.
“La riforma - ha sottolineato ancora Russo - è stata veramente sofferta. Sono passati nove mesi da quando abbiamo cominciato a parlarne: spesso ho usato la metafora del parto, oggi posso dire che è nata una creatura forte e vitale, figlia di un grande progetto riformista di questo governo. Adesso possiamo continuare a lavorare per una sanità migliore con la certezza di avere uno strumento importante come questa legge. Ringrazio il presidente Lombardo il cui convinto appoggio è stato fondamentale nei momenti più difficili. Ora guardo con ancora più fiducia alle prossime scadenze: a fine mese ci sarà la verifica del ‘tavolo ministeriale’ alla quale ci presenteremo con le carte in regola, con l’orgoglio di una regione che ha fatto fino in fondo il proprio dovere e che chiede solo quello che le spetta”.
Ieri l’Assemblea regionale siciliana ha concluso l’esame della legge con gli articoli 11 e 14, che rispettivamente fissano a 17 il numero complessivo delle aziende sanitarie siciliane e istituiscono i distretti sanitari.
Oggi pomeriggio all’Ars ci sarà il voto finale della legge. Il presidente della Regione Lombardo e l’assessore Russo, subito dopo, terranno una conferenza stampa per illustrare i contenuti della legge.