Live Sicilia

Musica

Ai musicisti Cafiso e Buzzurro
La "Triquetra" della Regione


Articolo letto 572 volte

VOTA
0/5
0 voti

Francesco Buzzurro, francesco cafiso, musica, raffaele lombardo, regione, triquetra, Zapping
Francesco Cafiso e Francesco Buzzurro, due dei musicisti siciliani più apprezzati nel mondo, si esibiranno domani 27 marzo, a Palermo, a partire dalle ore 21.00 a Palazzo Mirto.
L’occasione è la serata di Gala prevista a conclusione della prima giornata del convegno internazionale “Il Paesaggio sotto attacco. La questione eolica”, organizzato dalla Regione Sicilia, con la collaborazione di un gruppo di associazioni ambientaliste, che si aprirà domani e si concluderà sabato 28 marzo.
L’esibizione è stata voluta fortemente dal presidente della regione Raffaele Lombardo con la quale vuole presentare, alle personalità che prenderanno parte alle due giorni di lavori, una Sicilia diversa anche attraverso il talento e la musica di qualità
Il concerto, al quale assisterà anche l’ex presidente della Repubblica Francese, Valery Giscard D'Estain, verrà aperto da Francesco Buzzurro. L’artista agrigentino, in corsa per l’ambito “Groove Master Awards”, il riconoscimento che premia il talento e l’attività artistica di musicisti e autori, proporrà alcuni brani tratti dal suo ultimo lavoro “L’esploratore” (distribuito da Universal)
Quindi sarà la volta del giovane genio del sassofono Francesco Cafiso, che, accompagnato al piano da  Dino Rubino, incanterà il parterre con quelle note jazz che lo hanno reso famoso in tutto il mondo e lo hanno introdotto nella corte di Wynton Marsalis, pietra miliare del jazz.
A margine dell’esibizione il presidente Lombardo consegnerà ai due artisti la Triquetra, l’alta onorificenza che la Regione siciliana attribuisce all’eccellenze isolane, per i loro successi musicali. Questo riconoscimento verrà attribuito anche alla memoria di Mara Eli, l’artista e cantante cefaludese, tragicamente scomparsa a dicembre, che insieme a Francesco Buzzurro e Francesco Cafiso, ha partecipato alla registrazione di “Made in Sicily – the Songs”. Il disco che è una reinterpretazione della musica di tradizione popolare presentata in una versione pop/jazz , in poco più di un anno ha venduto oltre centomila copie.