Live Sicilia

La Corte dei Conti

Catania, indagine sui bilanci in rosso


Articolo letto 781 volte

VOTA
0/5
0 voti

Catania, corte dei conti, danno, erariale, indagine, un milione, Cronaca
La procura regionale della Corte dei Conti in Sicilia - come riporta Lasiciliaweb - ha avviato un'indagine per un danno erariale di circa un milione di euro, nei confronti di sette persone, tra amministratori della giunta comunale di Catania guidata da Umberto Scapagnini e amministratori di società partecipate del Comune in carica tra il 2004 e il 2006. L'indagine si riferisce a presunti sprechi delle società Asec Trade, per la gestione della rete del gas, e InvestiaCatania, che si doveva occupare dello sviluppo occupazionale nel territorio. In particolare per quanto riguarda i compensi dei componenti del cda (100 mila euro annui per il presidente e 30 mila per i componenti) e per il loro sovradimensionamento rispetto all'esiguo numero di dipendenti.
I magistrati contabili hanno inviato un "invito a dedurre" agli amministratori che avranno 40 giorni di tempo per fare pervenire le loro controdeduzioni. Subito dopo la Procura deciderà se disporre la citazione a giudizio, processando gli amministratori, o archiviare l'indagine che costituisce solo una prima tranche di un'inchiesta più ampia sulle società partecipate.