Live Sicilia

CRONACA

Agrigento, chiese il pizzo ad un imprenditore: arrestato un 43enne


Articolo letto 476 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Alberto Provenzano, 43 anni, ritenuto elemento di spicco della famiglia mafiosa di Burgio è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo di Agrigento. E' accusato di avere chiesto il pizzo ad un imprenditore impegnato nei lavori di consolidamento della Strada statale 186. I fatti risalgono al 2002.
Provenzano, raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Palermo Antonella Consiglio, su richiesta della Dda di Palermo, avrebbe assicurato alla vittima che grazie al pagamento della somma di denaro sarebbe stata garantita la sicurezza del cantiere. Determinante e' stata la collaborazione dell'imprenditore taglieggiato.