Live Sicilia

L'incendio alla Fiat

Mozziconi di sigaretta vicino a sostanze
infiammabili. Si segue la pista colposa


Articolo letto 505 volte

VOTA
0/5
0 voti

incendio fiat, nube tossica, palermi, Cronaca
Non sarebbe stato un cortocircuito a causare l'incendio che si è sviluppato, ieri sera, nel deposito ricambi della sede Fiat di via Imperatore Federico, a Palermo. I vigili del fuoco, infatti, avrebbero accertato che le centraline elettriche del locale sono funzionanti. Le fiamme si sarebbero sviluppate in un angolo del magazzino dove sono state trovate tracce di sigarette spente accanto a bombolette contenenti sostanze altamente infiammabili. Così le ipotesi al vaglio degli investigatori sono adesso quelle dell'incendio colposo o di natura dolosa. Sul posto, comunque, nel corso del sopralluogo eseguito stamane, non sarebbero state trovate tracce di liquido infiammabile.
Intanto il magazzino continua a restare sotto sequestro e lunedì i tecnici dei vigili del fuoco si recheranno nuovamente in via Imperatore Federico per nuovi controlli.