Live Sicilia

Mafia

Processo "Akragas", la Gdf sequestra
beni per 300mila euro a Favara


Articolo letto 1.476 volte

VOTA
0/5
0 voti

agrigento, favara, guardia di finanza, sequestro beni, Cronaca
I finanzieri del Comando provinciale di Palermo hanno sequestrato beni per un valore di 300 mila euro a un pregiudicato di Favara, condannato definitivamente per associazione a delinquere di stampo mafioso. Il destinatorio del provvedimento è Pasquale Fanara, 49 anni, appartenente alla famiglia mafiosa di Favara, che è stato condannato a sei anni di reclusione per associazione mafiosa nell'ambito del processo "Akragas". La confisca ha interessato un appartamento con garage sito a Favara in via Livatino. Le Fiamme gialle hanno dato esecuzione a un provvedimento chiesto dalla Dda ed emesso dalla terza Sezione della Corte d'Assise d'Appello. Le indagini patrimoniali del Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo, hanno consentito di accertare che il pregiudicato possedeva beni di valore sproporzionato e non giustificabile rispetto agli esigui redditi dichiarati nel tempo.