Live Sicilia

Private equity

Cape Sicilia acquisisce
il 65% di T-link navigazione


Articolo letto 887 volte

VOTA
0/5
0 voti

al, caronte & tourist, cimino, costa, navigazione, oxon, private equity, romeo, t-link, Economia
La prima operazione di private equity del 2009 è nel segno della logistica. Si è appena concretizzato, infatti, il terzo investimento della Cape-Regione siciliana sgr (gli altri due sono stati nel 2008) che ha acquisito il 56% della neo-costituita T-Link di Navigazione, spa siciliana operante nel trasporto marittimo di merci e passeggeri.
Lo riporta il numero in edicola di Milano Finanza Sicilia. Entro la fine di aprile ci sarà dunque un altro operatore del mare che collegherà la Sicilia con il Nord Tirreno.

Con un investimento di circa 3 milioni di euro, il fondo guidato da Cimino ha scommesso sulle vie del mare. All'appello hanno risposto anche la società di navigazione dello Stretto, Caronte & Tourist, che ha acquisito il 15% della nuova spa, e la Oxon, azienda emiliana di Andrea Conti operante nel campo dei trasporti, che ha sottoscritto il 6% della compagine societaria. La restante parte (il 23%) è detenuta, invece, da Al, la societa' di Romeo e Costa.

"I due imprenditori genovesi hanno visto una potenzialita' nel mercato siciliano", dice il responsabile investimenti di Cape, Edoardo Bonanno. "Entro la fine del mese partira' la prima nave e dopo pochi giorni sara' il turno della seconda. Entrambe faranno la spola ogni giorno tra i porti commerciali di Termini Imerese e quello di Genova Voltri, eliminando quindi il problema del congestionamento del traffico cittadino". Le due navi (prese a noleggio) si occuperanno per lo piu' del trasporto di mezzi pesanti, ma saranno in grado anche di portare 1.000 passeggeri alla volta.